Anatomia ignorante #1

Per non trovarmi a disegnare personaggi con due mani destre, ginocchia retroverse e posture improbabili, da qualche tempo sto studiando un po’di anatomia. Fisso la gente in autobus fino a diventare fastidiosa, e memorizzo. Mi siedo sulle panchine ad osservare i passanti a costo di esser presa per una maniaca, e memorizzo. Guardo gli amici al banco del bar e -lo so- sembro solo un’ubriacona molesta, e memorizzo. Taglio foto dai giornali, cerco immagini in Internet. E riproduco. Funziona pressapoco così. Tempo fa mi è capitata sotto mano una bella foto di una bella schiena. Ho buttato lì qualche schizzo, questo è uno dei primi.